Direttiva ue sull energia

La direttiva UE Atex definisce i requisiti di base che devono esistere per essere realizzati da interi prodotti, che sono destinati all'esecuzione su superfici potenzialmente esplosive. Gli standard che sono funzionalmente collegati alla consulenza definiscono i requisiti specifici. Nell'ambito dei regolamenti interni attuati nei singoli Stati membri, vengono organizzati requisiti che non sono specificati né nella direttiva né nelle norme interne. I regolamenti interni non possono essere diversi dalle disposizioni della direttiva, né possono venire requisiti più severi imposti dalla direttiva.

La Direttiva Atex è stata implementata al fine di ridurre al minimo il rischio associato all'uso di qualsiasi prodotto in aree in cui può provocare un'atmosfera esplosiva.Il produttore è pienamente responsabile per determinare se un determinato prodotto è soggetto a una valutazione della conformità ai contratti atex e per adattare l'articolo dato ai valori più recenti.È richiesta l'approvazione Atex per il successo di prodotti affermati nel campo del rischio di esplosione. Esiste un'area a rischio di esplosione in cui viene prodotta, utilizzata o immagazzinata una sostanza che, se combinata con l'aria, può produrre miscele esplosive. In particolare, il gruppo di tali sostanze comprende: liquidi, gas, polveri e qualsiasi cosa infiammabile. Possono essere ad esempio benzina, alcoli, idrogeno, acetilene, polvere di carbone, polvere di legno, polvere di zinco.Esplode quando gran parte dell'energia derivante da una fonte di accensione efficace entra nell'atmosfera esplosiva. Dopo aver innescato un incendio, aderisce a un'esplosione che presenta grandi rischi per l'edilizia abitativa e la salute umana.